0,000

Farmaci ed equivalenza terapeutica

Salvaguardare la personalizzazione del trattamento

Farmaci ed equivalenza terapeutica

Recentemente la Federazione ha affrontato la problematica relativa ad alcune gare regionali per l’approvvigionamento dei farmaci per l’emofilia, ove si è concretizzato il rischio di vedere limitato l’accesso a tutte le terapie disponibili in ragione di presunti risparmi, basati sul presupposto di un’opinabile principio di equivalenza terapeutica tra tutte le terapie disponibili. FedEmo sull’argomento ha coinvolto AICE con cui ha interpellato AIFA per un pronunciamento tecnico sulla presunta equivalenza terapeutica dei diversi fattori VIII ricombinanti. Dopo varie richieste di audizione – congiuntamente ad AICE – dinanzi alla Commissione Tecnico Scientifica di AIFA, al fine di esporre il punto di vista di clinici e pazienti sul tema e rendere esplicita la richiesta di salvaguardia della personalizzazione del trattamento, in assenza di adeguato riscontro la Federazione è intervenuta in giudizio contro l’affermazione di un principio di equivalenza terapeutica tra fattori della coagulazione per la cura di emofilia A e B.

Persistendo il silenzio da parte di AIFA sull’argomento FedEmo continua nel frattempo a rimanere vigile e a monitorare lo sviluppo della situazione, in accordo con AICE.