PEC: emofilici senza risarcimenti, causa prescrizione

PEC: emofilici senza risarcimenti, causa prescrizione

Posta elettronica certificata inviata dal Ministero della Salute ai pazienti affetti da emofilia.

Attraverso la PEC (posta elettronica certificata) il Ministero della Salute ha fatto sapere a quanti aveva presentato domanda di accesso all’iter transattivo ed erano in attesa di ottenere giustizia, che non riceveranno nessun risarcimento per il danno subito.

Questo perchè non hanno presentato in tempo la domanda. Il Ministero della Salute infatti, con un decreto del 13 luglio 2012, ha escluso dalla transazione tutto coloro i quali hanno presentato la domanda di risarcimento cinque anni dopo la scoperta dell’infezione da Hiv, Epatite C e B.

La domanda non può essere accolta per decorrenza dei termini in base all’art. 5, comma 1, lettera a) del D.M. 4 maggio del 2012.

Ne hanno parlato